RETI

© M. Iacobucci © M. Iacobucci

Sabato 16 luglio, ore 22:35
GOETHE-INSTITUT | Giardino Basso
Concerto / Installazione
Opere acusmatiche di M. J. WYCKMANS, S. POMORIN, H. ISHII, D. SCHABERT

Biglietto Improvvisi e Concerti acusmatici € 5

MARIE-JEANNE WYCKMANS Paysages, 7’48''
SIBYLLE POMORIN Raumklang 1 und 2, 4'59''
HIROMI ISHII Shinra, 8’03''
DOROTHEE SCHABERT Acque Alterate, 8'

Paysages 7’48 
Musica acusmatica composta da suoni naturali paesaggistici (foresta, mare), suoni di animali (uccelli, mammiferi), suoni degli elementi (acqua, vento) e suoni elettronici simbolici. Questi suoni, una volta trasformati con l'uso di vari mezzi elettronici, vengono progettati in un trittico di interrelazioni giocose fino a comporre un paesaggio abitato. Paysages è stato realizzato nel 2016 al Musiques & Recherches’s Métamorphoses d’Orphée studio a Ohain (Belgium) e presentato nello stesso anno come parte del concerto "ÉlectroBelge” allo Espace Senghor di Brussels.

Raumklang 1 und 2
Composizione su commissione del Berliner Hoerfest Echos+Netze, ha come tema gli "echi e le reti". Il brano consiste in due parti quasi identiche in versione stereo, ma impostate in maniera completamente diversa nella versione multicanale. Ogni suono suona tre volte con volume decrescente. Nella prima parte, ogni suono viene da un diffusore diverso, mentre nella seconda parte il suono sembra camminare in giro, arrivando una volta da due, poi da tre poi da tutti i diffusori in conteporanea, in maniera più lenta o più veloce.

Shinra
Questa composizione nasce come reazione psicologica al terremoto di Tokyo del 2011, da cui l'autore ha avuto esperienza e da cui ha cercato riparo. L'autore ha rinforzato l'idea della fuga con rumori di alberi che cadono, in cui il materiale sonoro consiste in diversi rumori che includono anche una vecchia segheria giapponese e il cinguettio degli uccelli. QUesti suoni sono in contrasto l'uno con l'altro e creano un amalgama del mondo sonoro immaginario dell'artista. Il taglio degli alberi significa quindi anche la distruzione di un mondo di milioni di esseri viventi che devono scappare dalla catastrofe.

Acque Alterate
L'acqua nei tempi del disastro climatico é una risorsa preziosa, anche minacciata. Ascoltiamo le sue tantissime voci differenti: scorre, scroscia, sussurra o batte, goccia o diluvia. L'acqua chiara come un ruscello montano o anzi intossicata, inutilizzabile. Ma contiene anzi le possibilitá del risanamento.

 

MARIE-JEANNE WYCKMANS (B)
Tecnico del suono cinematografico e artista, si diploma in Film editing all'Institut supérieur des arts (INSAS) e in Composizione acusmatica al Conservatoire Royal de Mons. Lavorando con il cinema, ha portato le sue creazioni sonore in film, spettacoli di danza, teatrali e televisivi, video, ma la sua attenzione principale rimane sulla composizione elettroacustica e acusmatica, di cui tiene lezioni in università e istituti francesi e belgi. I suoi lavori sono un riflesso del suo interesse verso mondi immaginari a cui relaziona paesaggi sonori in cui suoni iconici vengono trasformati per orientare l'ascoltatore in rappresentazioni mentali familiari. Registrazioni di suoni paesaggistici e suoni non strumentali sono le pietre miliari dei suoi lavori, con cui crea corpi sonori precisi ed eloquenti

SIBYLLE POMORIN (DE)
Ha studiato Musica e Composizione a Münster e Amburgo in Germania. E' artista e compositrice freelance; i suoi lavori comprendono composizioni per orchestra, musica da camera e ensemble, musica elettroacustica, canzoni e composizioni per teatro e danza, progetti multimediali e band jazz. La sua musica è stata eseguita in festival internazionali di musica contemporanea in Europa, Israele, Messico, Australia e Canada. Tra il 1982 e il 1994 ha fatto tour come flautista e sassofonista con musicisti e ensemble di improvvisazione.

HIROMI ISHII (JP)
Ha studiato Composizione a Tokyo e Musica Elettroacustica alla Musikhochschule di Dresda con Wilfried Jentzsch. Ha poi conseguito il dottorato alla City University London con Simon Emmerson e Denis Smalley. La sua ricerca inizia indagando la composizione di musica elettroacustica in relazione alla musica giapponese tradizionale. I suoi lavori sono stati presentati a festival musicali europei, asiatici e americani. E' stata compositrice in residenza alla ZKM Karlsruhe e attualmente si sta concentrando sulla Composizione acusmatica 3D multicanale e Musica visuale, di cui compone la parte audio e video in parallelo. E' stata curatrice di diversi festival interanzionali; ha insegnato alla Shobi University all'Institute of Sound Technique in Giappone. Ora tiene workshop e lezioni in tutto il mondo in inglese, tedesco e giapponese. Dal 2008 vive a Dueren, vicino Colonia in Germania.

DOROTHEE SCHABERT (DE)
Compositrice di brani vocali e strumentali. Crea installazioni sonore e composizioni acusmatiche, unendo anche la ricerca in altri ambiti artistici. Scrive saggi su musica ed estetica e sull'acustica ambientale, campo proprio della musica contemporanea. Dal 1987 al 2017 è stata Direttore musicale alla Radio SWR, Baden-Baden; ha poi collaborato con l'Experimentalstudio di Radio SWR, Freiburg. Nel 2020 è borsista all'Accademia Tedesca, Casa Baldi di Olevano Romano.