4+1 QUARTETTO MAURICE

4+1 QUARTETTO MAURICE

Domenica 17 luglio, ore 20:45
GOETHE-INSTITUT | Auditorium
Concerto del QUARTETTO MAURICE

Biglietto intero € 10
Biglietto ridotto € 7 (< 26, >65, DSA)

4+1
Il quartetto Maurice propone un trittico per quartetto d'archi ed elettronica estremamente affascinante partendo dal legame e dalla profonda stima artistica che lega i tre compositori italiani che negli anni si confrontano, si ascoltano e si osservano nei loro percorsi. On the possibility of cultivating shadows ricerca morbosamente uno spazio privato in cui poter trovare riparo dall’angosciante imperativo dell’istantaneità. Ruggine propone invece un materiale sonoro meccanico e metallico. Piccoli ingranaggi ferrosi, meccanismi d'orologeria, filatoi e piccoli trapani danno vita a pulsazioni intermittenti. Infine The 1987 Max Headroom Broadcast Incident fa riferimento alla celebre interferenza del 22 Novembre 1987. Il pezzo - che emerge gradualmente dal rumore di fondo - è una riflessione sul malfunzionamento e sull’uso indebito della tecnologia, sulla perdita del segnale e sulla pareidolia.

CLAUDIO PANARIELLO On the possibility of cultivating shadows per quartetto d’archi e coni di feedback
ZENO BALDI Ruggine per quartetto d’archi ed elettronica
MAURO LANZA The 1987 Max Headroom Broadcast Incident per quartetto d’archi aumentato

GIORGIA PRIVITERA, LAURA BERTOLINO violino
FRANCESCO VERNERO viola
ALINE PRIVITERA violoncello
CLAUDIO PANARIELLO elettronica dal vivo

 

QUARTETTO MAURICE
Vincitore del XXXV Premio della Critica Musicale Italiana "Franco Abbiati" dedicato a Piero Farulli nel 2015 e del Kranichsteiner Stipendium Preis per "48° Ferienkurse fur Neue Musik" di Darmstadt nel 2016, il Quartetto Maurice si è costituito nel 2002 e fa della musica del XX secolo e contemporanea la sua principale esperienza artistica. Il Quartetto promuove la creazione di nuova musica attraverso commissioni a giovani compositori, incoraggiando una produzione musicale fresca, ricca e multiforme. Il progetto “4+1” è incentrato sull’approfondimento della relazione con la musica elettronica e nell’esplorazione delle nuove possibilità che questa offre al quartetto d’archi. Il Quartetto si è esibito in importanti festival in tutto il mondo.

ZANO BALDI
Compositore e artista del suono, ha studiato alla Kunstuniversität Graz e al Conservatorio "G. Verdi" di Milano e ha preso parte alla Session de Composition Voix Nouvelles, 2013 (Fondation Royaumont) e alla ManiFeste Academy 2014 (IRCAM). E' stato in residenza in numerose realtà italiane e internazionali e ha lavorato con numerosi ensemble italiani ed esteri. Divertimento Ensemble ha registrato un cd-ritratto della sua musica (Bonsai), rilasciato da Stradivarius. La sua musica è pubblicata da Casa Ricordi.

MAURO LANZA 
Ha studiato Piano, Armonia e Contrappunto al Conservatorio B. Marcello a Venezia, poi Scrittura e Musicologia all'Università Ca' Foscari. Ha studiato con Brian Ferneyhough, Salvatore Sciarrino and Gérard Grisey. Ha insegnato in diverse scuole e università italiane ed europee. La sua musica è stata eseguita in festival internazional e IRCAM e i festival Archipel e Les Amplitudes hanno ospitato concerti monografici di sue composizioni. E' uno sperimentatore che unisce formazioni di musica classica con strumentazioni d'avanguardia che includono sintetizzatori, strumenti giocattolo e rumorizzatori. Pubblica con Ricordi.

CLAUDIO PANARIELLO
Nato a Napoli nel 1989 e attualmente di base a Stoccolma, ha studiato Composizione, Musica Elettronica e Pianoforte, con una parentesi di studi in Fisica all'Università di Pisa. Lavora con l'elettronica e con rinomati ensemble, con un interesse nell'esplorazione della percezione dei processi algoritmici e adattivi applicati alla musica.