DANZA A TRATTI

DANZA A TRATTI

Venerdì 15 luglio, ore 22:00
GOETHE-INSTITUT | Giardino Basso
Improvvisi di danza  
a cura della COMPAGNIA PINDOC

Biglietto Improvvisi e Concerti acusmatici € 5

Danza a tratti
Un personaggio surreale, con note sia angeliche che diaboliche, è avvolto da un’aura impalpabile caratterizzata da un ambient naturalistico e al tempo stesso onirico. In stretto rapporto con il luogo-scena, si muove fisicamente ed emotivamente percorrendo tracciati dell’anima e restituendo atmosfere contrastanti, materiche, esoteriche, del mondo sottile, dello spazio intangibile…

Lignage/Liason, 11'43''
Il brano consiste in sei movimenti piuttosto lenti che fluttuano tra una calma intima, silenziosa e uno stato emotivo controllato, fatto di disperazione e tormento. L'ascoltatore dovrebbe guardare ogni scena come una scatola chiusa con un suo spazio acustico chiaramente definito, in cui gli oggetti sonori vengono posizionati come oggetti congelati in una stanza o in un paesaggio, o in cui si muovono lentamente o con rapida disperazione. Il lavoro è stato commissionato dall'IMEB ed è ispirato dal "Canto notturno di un pastore errante dell'Asia" di Leopardi, non tanto dalle sue parole, quanto dal clima di romantica calma e contemplazione riempite di angoscia e pessimismo dell'opera del poeta.

ANTONIO CORNELJ interprete
ERIK MIKAEL KARLSSON Lignage/Liason musica
RICKY BONAVITA, ANTONIO CORNELJ coreografia

 

ANTONIO CORNELJ
Ha conseguito un diploma di primo livello in Discipline Coreutiche - Danza Contemporanea presso l'Accademia Nazionale di Danza di Roma, dove studia Metodologia per l’insegnamento della danza contemporanea; studia attualmente discipline aeree presso la Fly Royal Academy di Torino. Ha partecipato come danzatore in numerosi spettacoli e con diverse compagnie italiane e ha insegnato in diverse scuole di danza in Italia. E' stato il primo classificato al TAK (Torino Aerial Kontest) e ha vinto il premio ”Miglior Relazione Musica/Danza” al Premio Roma Danza, XIX edizione. E' stato danzatore per “La Traviata” con regia di Henning Brockhaus, coreografie Valentina Escobar presso lo Sferisterio di Macerata (Macerata Opera Festival) ed è danzatore per il Firenze Jazz Festival.

ERIK MIKAEL KARLSSON (SE)
Nato nel 1967, ha i primi contatti con la musica elettroacustica nel 1984. Studia Composizione e Computer Music all'EMS con Tamas Ungvary. Ottiene un riconoscimento internazionale nel 1991 con l'opera sperimentale Threads and Cords, commissionata dalla Società Radiofonica Svedese e composta in collaborazione con Jens Hedman, premiata nel 1992 al Rostrum IMC/Unesco per la musica elettroacustica. Come compositore, ha lavorato all'EMS di Stoccolma, all'Istituto Danese per la Musica Elettroacustica (DIEM), all'IMEB a Bourges, al WDR a Colonia, al Muse en Ciruit di Parigi. E' membro del Collège des Compositeurs dell'IMEB e lavora attualmente come produttore radiofonico alla Società Radiofonica Svedese di Malmoe, dove vive dal 2001.

RICKY BONAVITA
Artista, coreografo, danzatore e docente di tecnica della danza contemporanea, con un'intensa esperienza e attività professionale, ha danzato dagli anni '80 in più di 900 spettacoli in tournée nazionali ed internazionali. È autore di più di 40 creazioni per la Compagnia Excursus, poi Compagnia PinDoc. Ha studiato con numerosi maestri internazionali di danza contemporanea americana  e ha poi approfondito la nuova danza contemporanea europea. Ha vinto numerosi premi coreografici fra cui il 1° premio per la coreografia contemporanea The Young Ballet of the World competition 2010, il 3° premio per la coreografia Serge Lifar International Ballet Competition 2004 e il Premio Fausto Maria Franchi per il miglior brano coreografico contemporaneo al Concorso Internazionale di Danza – Premio Roma 2010. Da 16 anni è docente di tecnica di danza moderna e contemporanea presso l'Accademia Nazionale di Danza a Roma ed è spesso docente ospite di molte rinomate università europee.

COMPAGNIA PINDOC/EXCURSUS
Excursus, “digressione”, come simbolo del discorso coreografico di Ricky Bonavita, delle sue atmosfere rarefatte, della gestualità che ispirandosi al quotidiano è trasfigurata in surreale e stilizzata espressione. Il vasto repertorio della compagnia, protesa verso la creazione contemporanea, dà spazio alla ricerca di un formalismo astratto, alla creazione di universi onirici e simbolici e all’esplorazione dei rapporti interpersonali. Con la compagnia fondata nel 1994 Ricky Bonavita offre una propria visione coreografica e stilistica, che continua a rinnovarsi attraverso produzioni e collaborazioni artistiche in un percorso fino ad oggi aperto al nuovo. Excursus sostenuta dal 2000 dal MIBACT condivide dal 2018 la propria progettualità con PinDoc Ass.Cult. per una ricerca artistica focalizzata sulla danza e sul corpo come mezzi espressivi, teatrali e poetici.