SPAZIO D’ASCOLTO E SPAZIALIZZAZIONE

© G. Netti © G. Netti

Sabato 10 luglio, ore 10.00
GOETHE-INSTITUT Rom | Auditorium
Masterclass di Giuseppe Silvi - Docente di Elettroacustica al Conservatorio di Bari 

Iscrizione singola masterclass € 20
Iscrizione n. 4 masterclass € 60 

Spazio d'ascolto e spazializzazione
Lo studio della spettromorfologia dei suoni ha radici profonde nella storia dell'analisi del suono, nella narrazione dei tratti caratteristici dell’oggetto sonoro, nel suo svolgimento temporale. Questo workshop pone l'obiettivo di giungere alla possibilità di integrare quelle conoscenze con tecnologie di ripresa e diffusione sonora multidimensionale. Ogni fenomeno acustico si sviluppa mediante una complessa propagazione attraverso lo spazio. Dal punto di vista dell'ascolto, questa complessità combina molteplici elementi, in una relazione topologica tra forma e spazio, che si manifestano come fonti inestricabili di informazioni sulla natura dello stesso segnale. Questi sono gli aspetti più vulnerabili del suono in un concerto elettroacustico; allo stesso tempo, sono anche i parametri critici su cui agire per ottenere risultati sonori di pura magia. Quando le relazioni spazio-temporali tra sorgenti acustiche ed elettroacustiche sono multidimensionalmente equilibrate e l’ascoltatore proiettato in un altrove contemporaneo, noi siamo maghi.

GIUSEPPE SILVI
Si forma musicalmente presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma. È professore di Elettroacustica al Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, collabora con i Conservatori di Piacenza e Roma, dove insegna Interpretazione del Repertorio Elettroacustico. Le sue ricerche sullo spazio sonoro e le dimensioni musicali lo hanno portato a costruire prototipi elettroacustici e software per la composizione e la produzione musicale. È specializzato in produzione e registrazione audio multi-canale, incide per Tactus, Naxos, Brilliant Classic e Sony.